Trecentomila euro ai piccoli teatri E Burlando si fa i complimenti da solo

Boccata d’ossigeno per i piccoli teatri liguri. La giunta regionale, su proposta dell’assessore al turismo, cultura e spettacoli, Angelo Berlangieri, ha stanziato 290 mila euro per favorire soggetti privati che operano nell’ambito delle attività teatrali con stagioni stabilizzate, ma che non godono di finanziamenti istituzionali. Sono esclusi dal provvedimento il Teatro Stabile di Genova, il Teatro dell’Opera Carlo Felice, il Teatro della Tosse, l’Opera Giocosa di Savona e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. «L’obiettivo - spiega l’assessore Berlangieri - è quello di dare una boccata di ossigeno ad una serie di soggetti che operano nel mondo della cultura». I finanziamenti della Regione non potranno essere superiori al 50 per cento del costo delle singole attività. Le domande devono essere presentate entro 20 giorni dalla pubblicazione del bando sul bollettino ufficiale della Regione Liguria. Ieri, intanto il presidente Claudio Burlando, ha fatto il punto sul lavoro della giunta definendo «proficui i primi mesi di lavoro dal suo insediamento». Inoltre Burlando ha fatto riferimento ai tempi record con cui è stato approvato il piano di riordino della sanità (che sta suscitando proteste tra i cittadini). Poi l’affondo al governo. «Impossibile governare coi tagli alle Regioni»