Tredicenne rom aggredisce donna all’ospedale

Un 13enne romeno ha aggredito, all’uscita dell’ospedale San Luca, in via Spagnoletto, una 39enne nel tentativo di derubarla. La vittima stava leggendo gli esiti di alcuni esami medici all’esterno dell’ospedale, quando il ragazzo le si è avvicinato furtivamente e le ha sottratto il cellulare dalla borsa. Accortasi delle intenzioni del giovane la donna ha chiesto aiuto e, quindi, è stata colpita con calci e pugni. Nella fuga il ladro ha gettato a terra il telefonino, ma un passante l’ha prontamente fermato e consegnato nelle mani dei poliziotti. Il giovane aggressore, domiciliato al campo nomadi di via Triboniano, non è però imputabile a causa della giovane età.