Trekking e lezioni nei parchi di Portofino e Aveto

Tempo di mare e di bagni, ma anche di escursioni sui promotori e nei parchi liguri che offrono viste mozzafiato, oasi ristoratrici di ombra e frescura e ambienti naturali ancora incontaminati. Chi ama camminare tra boschi e campi, ma anche avere notizie sugli animali che popolano i boschi dell’entroterra ligure, sabato può scegliere tra due proposte: le visite guidate al promontorio di Portofino e la serata, al parco dell’Aveto, alla scoperta dei rapaci che predano solo dopo il calare del sole. Cominciamo da Portofino. Si parte a piedi, alle 17,30 dal piazzale davanti alla chiesa parrocchiale di San Rocco di Camogli. L’itinerario prevede l’arrivo alla località Le Batterie, l’area immersa nella macchia mediterranea dove si trovano ancora installazioni che risalgono alla Secondo Guerra Mondiale. Nell’estate sono previste escursioni anche nei luoghi più suggestivi del promontorio dalla via dei Tubi, alla valle dei Mulini, alla Torretta di San Fruttuoso e San Rocco di Camogli passando da Passo del Bacio e Cala dell’Oro. Partecipare alla gita di sabato costa 10 euro. Info e prenotazioni allo 010.2345636. Per chi, invece, vuole conoscere l’affascinante mondo dei rapaci notturni da segnare in agenda la serata organizzata, sempre sabato, nel parco dell’Aveto. Alle 21, a Rezzoaglio, nella sede staccata del parco, in via Roma 47, esperti in ornitologia propongono filmati e proiezioni sui rapaci notturni che vivono nell’area verde. Saranno approfonditi i temi legati alle abitudini e alla biologia di questa categoria di animali poco conosciuti dal pubblico. Al termine è prevista una breve uscita nel parco alla ricerca dei volatili che cacciano di notte. Si userà il metodo del playback, cioè del lancio di richiami registrati che stimolano la risposta dei rapaci.