Tremila sfilano per ricordare: «Viva Israele»

A Milano non basta ricordare. La Shoah è anche difesa di Israele, diritto all’esistenza di quello Stato che oggi l’Iran minaccia di distruggere. L’hanno detto e ridetto i tremila che in corteo hanno sfilato lungo corso Vittorio Emanuele e che hanno poi protestato in piazza Diaz, sotto le finestre del consolato di Ahmadinejad. «Noi, ci assumiamo oggi la responsabilità di dire che quello che è accaduto non accada mai più. Questo è combattere l’antisemitismo di ieri e anche di oggi» spiega il vicepresidente della comunità ebraica Yasha Reibman.Folta la presenza di Forza Italia, che manifesta a fianco della pattuglia della sinistra. In corteo spuntano a sorpresa anche bandiere con la falce e il martello.