Tremonti smonta la sinistra sui programmi

N oi possiamo capire le cose in quanto e per quanto le strutturiamo secondo coordinate. Anche secondo coordinate dialettiche. Lo fanno tutti i sistemi di pensiero che hanno inventato il positivo e il negativo. Il testo che segue, schematizzato in una dialettica di opposti, può sembrare troppo semplice per la raffinata politica italiana. Ma è comunque un testo logico.
Il «noi» e il «loro» rappresentano infatti un modo in cui la dialettica politica si realizza nel confronto tra tesi diverse. Un confronto che spero possa essere utile per una consapevole scelta di voto
* vicepremier, ministro dell’Economia