Tremonti? Vietato stimarlo

Un po’ troppo eterodosso questo giovanotto che risponde al nome di Enrico Letta: lo sfidante di Veltroni alla guida del Pd ha ammesso candidamente che per un suo ipotetico governo pescherebbe volentieri nella squadra di Berlusconi: suo zio Gianni, Tremonti, Casini, Vietti. Puntuali arrivano le bacchettate dell’arcigna Unità (interviene il direttore Padellaro) a stabilire la linea: passi per lo zio, passi per gli udc, ma Tremonti proprio no, vietato stimarlo. Che dire, il solito vizietto di fare le liste. Di proscrizione.