Treni col "silenziatore" vicino alle case

Al grido di «vogliamo dormire sonni tranquilli», i comitati lo chiedevano da tempo. E a fine dicembre, la giunta comunale ha approvato il piano di azzonamento acustico, che assegna a ogni porzione di territorio una classe acustica tra le 6 individuate, e definisce determinati valori limite per il rumore. Il piano, a breve in consiglio comunale per l’approvazione, «ci permetterà di prevenire e controllare l'inquinamento acustico in città, proteggendo soprattutto le aree verdi e sensibili, come ospedali e scuole», inserite nella fascia di massimo rispetto. La mappa del rumore tiene conto di alcuni fattori: densità della popolazione, presenza di attività commerciali, artigianali, infrastrutture. Ma Croci fa presente che il Comune collabora anche con Ferrovie dello Stato «per interventi di mitigazione laddove i treni passano vicino alle case».