Treni interregionali: la Regione batte cassa e cambia le tariffe

Dal primo novembre, su tutti i treni del trasporto regionale, saranno applicate le tariffe stabilite per legge dalle Regioni, anche quando il viaggio su questi treni inizia in una regione e termini in un’altra. Il biglietto, per questi percorsi - rende noto il gruppo Ferrovie dello Stato - sarà calcolato sulla base delle relative tariffe regionali, in proporzione alle tratte di competenza.
Il provvedimento- prosegue la nota -, che colma un vuoto normativo e che genererà un maggiore introito destinato a finanziare programmi regionali di miglioramento del servizio, interesserà meno dell’8% dei pendolari. Per tutti gli altri (oltre un milione), che si muovono quotidianamente all’interno di ogni singola regione, non è previsto alcun cambiamento. Dal primo novembre non sarà quindi più consentito utilizzare i biglietti e gli abbonamenti a tariffa nazionale per viaggiare da una regione ad un’altra sui treni regionali, ma occorrerà dotarsi dello specifico abbonamento o biglietto. Gli abbonamenti saranno in vendita dal 25 ottobre e i biglietti dal primo novembre.