Treni più cari per l’Alta velocità

da Milano

Per l’Alta velocità «prevediamo aumenti, le tariffe devono essere rese competitive, ma assicuro che non approfitteremo sino ad arrivare ai livelli di incremento registrati dalle compagnie francesi e da quelle tedesche arrivati fino al 120% di incrementi, noi viaggeremo a due cifre».
Lo ha annunciato l’amministratore delegato di Fs, Mauro Moretti, annunciando l’intenzione di «arrivare a due uniche tariffe, intera e ridotta, che diventano quattro con la scissione di quella ridotta per le categorie giovani, disabili e anziani». L’aumento sarà comunicato ufficialmente dal gruppo il 30 ottobre e partirà dal 14 dicembre. L’ordine di grandezza del biglietto per la tratta Milano-Roma sarà intorno ai 100 euro, sola andata.
Le nuove tariffe si legano ai servizi che Moretti si appresta a lanciare, insieme a una sfida alla Nuova Alitalia: dal 14 dicembre partiranno altri collegamenti sulla tratta Roma-Milano, treni cadenzati ogni quarto d’ora nelle ore di punta: dalle 6 alle 9 del mattino, e dalle 19 alle ore 22.
Intanto l’azienda ferroviaria ha siglato un protocollo d’intesa con le principali associazioni dei consumatori per la risoluzione amichevole di vertenze e reclami, eccetto quelli per la pulizia delle carrozze.