Treni, sconto del 60% per chi va a votare

Roma. Chi deve spostarsi in treno per andare a votare alle elezioni politiche del 9 e 10 aprile avrà uno sconto del 60% sulle tariffe ferroviarie. L’iniziativa delle Ferrovie riguarda i treni espressi e interregionali. Sui treni InterCity, IC Plus, IC notte, ES*, Eurostar Italia Alta Velocità, TBiz o il servizio cuccetta o VL - spiega Trenitalia - è però necessario pagare la differenza tra la tariffa ordinaria scontata e quella del treno di categoria superiore. I biglietti hanno una validità di 20 giorni, a patto che il viaggio di ritorno abbia una data non successiva al 19 aprile 2006. Per usufruire delle riduzioni nel viaggio di andata è necessario possedere la tessera elettorale o, per gli elettori residenti in Italia, l'autocertificazione; un documento di riconoscimento; il biglietto di validità convalidato. Per il viaggio di ritorno è inoltre necessaria la timbratura sulla tessera elettorale. Gli elettori residenti all’estero - spiega ancora Trenitalia - possono acquistare, esclusivamente dietro esibizione del documento elettorale, viaggi di andata e ritorno a tariffa ridotta Italian Elector da una delle stazioni estere ad una delle stazioni italiane servite dal treno internazionale prescelto e viceversa. Dall’estero il ritorno deve essere previsto entro il 10 maggio 2006. Le informazioni per usufruire della riduzione sono disponili sul sito www.trenitalia.com e possono essere richieste al call center di Trenitalia 89.20.21, alle biglietterie di stazione e alle agenzie di viaggio convenzionate.