Treni, scontro chiude la Genova-Roma

da Sestri Levante

È stato riavviato soltanto nel tardo pomeriggio di ieri il traffico ferroviario interrotto fin dalla mattinata a Sestri Levante per uno scontro tra due carrelli adibiti alla manutenzione. Nel violento urto sono rimasti feriti in modo lieve i due operai che li stavano conducendo.
Le conseguenze si sono sentite sulla linea ferroviaria Genova-Roma che è rimasta bloccata in entrambe le direzioni, creando notevoli disagi sia alle linee locali sia a quelle nazionali e internazionali.
L’incidente è avvenuto intorno alle 10,30. Per una qualche manovra errata, sulla quale stanno indagando i tecnici delle Ferrovie, i due carrelli si sono trovati contemporaneamente sullo stesso binario e l’urto è stato inevitabile e piuttosto violento. Fortunatamente i due operai non hanno riportato grossi traumi e sono stati subito trasportati presso l’ospedale di Lavagna dove i medici hanno riscontrato ferite guaribili in pochi giorni.
Il problema maggiore a quel punto era di togliere dai binari i due grossi carrelli in quanto bloccavano la circolazione. In un primo tempo è stato richiesto l’uso di un sollevatore, ma quando il mezzo è arrivato ci si è resi conto che il lavoro da fare andava ben oltre le sue potenzialità. Infatti la gru mobile non è riuscita a portare via dai binari nemmeno uno dei due carrelli. A quel punto, dopo diversi tentativi, è stato necessario chiamare un secondo sollevatore, notevolmente più grande. Intanto un servizio di pulman collegava le stazioni di Spezia e Riva Trigoso per limitare i disagi.
Questo, però, ha comportato altri ritardi. Infatti prima si prevedeva di riaprire la Genova-Roma tra le 14,30 e le 15, ma l’intoppo tecnico ha fatto slittare la riapertura di almeno due ore. In definitiva, quindi, lo sgombero dei binari è avvenuto poco prima delle 18, con tutto quello che ne consegue. Per cui soltanto in serata il traffico è ripreso più o meno regolarmente.