Treno deraglia: muore il macchinista

da Torino

Un treno per la manutenzione dei binari del «Consorzio Frejus» è deragliato ieri pomeriggio alle cinque e mezza ed è finito contro una casa a Chiomonte, in valle di Susa. Per evitare l'impatto, il macchinista, di origine croata, si è buttato dalla motrice ma nella caduta ha battuto violentemente la testa perdendo la vita.
Il convoglio era composto da una motrice e due piccoli vagoni. Uno di questi si è bloccato sui binari, nel centro della stazione di Chiomonte, danneggiando parte della banchina, mentre la motrice si è fermata poco dopo la stazione. Probabilmente a causa della rottura dei freni, il mezzo che si trovava a Bardonecchia ha iniziato a scendere a valle. Un chilometro prima di Chiomonte uno dei due carri si è schiantato su una seconda casa che in quel momento non era abitata. Il secondo carro, invece, è deragliato poco dopo, mentre il locomotore si è arrestato sui binari incendiandosi. La linea è stata interrotta nel tratto compreso tra Salbertrand e Bussoleno.
L'incidente ferroviario avvenuto ieri in val di Susa è il secondo mortale avvenuto dall' inizio dell' anno. Lo scorso 14 marzo infatti tra le stazioni di Garbagnate Milanese e Serenella, nello scontro tra un omnibus Milano-Saronno e il Malpensa Express, aveva provocato la morte di un macchinista e il ferimento di tredici passeggeri.