TRENO PARALLELO

In principio erano le «convergenze parallele» di scudocrociata memoria. Definizione dall’aria troppo geometrica. Goffredo Bettini, in merito al caso Bassolino, preferisce la futuristica metafora del treno. Improvviso regresso natalizio al gioco più sognato dai bimbi? No, solo un commissariamento, con un leader Pd che affiancherà il governatore fino a fine mandato e lo terrà d’occhio peggio di un controllore burbero. Non è dato sapere se si pagheranno due biglietti o qualcuno viaggerà a sbafo...