Dopo trent’anni, tornano i due cd con De André e la Pfm insieme

Bastarono solo quattro giorni, il 13, 14, 15 e 16 gennaio 1979, e due luoghi, il Teatro Tenda di Firenze e il Palasport di Bologna, perché l’incontro tra Fabrizio De André e la Pfm desse vita a due autentici capolavori: escono il 26 ottobre «De André & Pfm Vol. 1 e Vol. 2», il primo pubblicato nel ’79, il secondo nei primi mesi del 1980, poco dopo la liberazione del cantautore e Dori Ghezzi, rapiti nel ’79 dall’anonima sequestri sarda. Due album che sfidarono lo scetticismo di chi trovava azzardata l’operazione di accostare mondi apparentemente lontani: diciotto canzoni live con brani come «Bocca di rosa», «La guerra di Piero», «La canzone di Marinella», «Amico fragile», a comporre un progetto realizzato da Dori Ghezzi affiancata dal nucleo storico della band, Franz Di Cioccio, Franco Mussida e Patrick Djivas.