Trenta morti sulle strade

Ancora un fine settimana di sangue sulle strade italiane, con almeno una trentina di morti di cui la maggior parte giovani: dal Piemonte alla Sicilia sono diversi i ragazzi sotto i trent’anni che hanno perso la vita o sono rimasti feriti in incidenti stradali dovuti all’eccesso di velocità e all’inesperienza alla guida. L’incidente più grave a Siderno, in provincia di Reggio Calabria: due ragazze di 17 anni sono morte e tre ragazzi tra i 19 e i 20 anni sono rimasti feriti quando la Volkswagen Golf su cui viaggiavano è uscita di strada e si è schiantata. E per tentare di fermare la strage, il presidente della provincia di Cuneo, Raffaele Costa sta pensando di introdurre il divieto di circolazione alle moto più potenti su alcune strade della provincia.