Trentadue squadre per l'ultima chance

L’ultima gara in calendario, quella dell’Ambrosiano, alla fine è stata anche la più affollata con ben 32 squadre scese sul green. Da record le temperature che hanno lasciato il segno sui giocatori. Molti i presenti dal gioco solido ed esperto, che si sono messi in luce con risultati importanti. In gara anche i due team sponsor di BankAmericard e Deutsche Bank.
Con 88 netto, sul gradino più alto del podio è salito il team Modecor Italiana, iscritto al Corporate da sempre e per la prima volta in finale nazionale. Una curiosità: a parte il 91 della prima squadra netto a Lignano, tutte le altre tre semifinali sono state accomunate proprio dal punteggio di 88 assegnato ai vincitori.
Oltre a Modecor Italiana hanno staccato il biglietto per la finale Hotel Cesenatico, la genovese Mendel e Fondazione Senna (prima squadra lordo). Idealpack con 84 netto si è classificata quarta, seguita da Blade Logic con 83. Per le squadre classificate al quarto e al quinto posto – o comunque nelle zone alte della classifica - il rammarico di non averci creduto sino in fondo; la rabbia magari per l’ultimo putter alla 18 che se imbucato avrebbe dato quei pochi punti in più, comunque necessari per scalare la classifica e per andare a podio.
Erio Paoletto ha vinto la sacca da golf in palio per la prova del nearest to the pin; estrazione Polos a Cristian Brighi di Hotel Cesenatico