Trentamila liguri vanno dal «mago»

«Circa 30 mila persone ogni giorno si rivolgono ai circa 70 mila maghi in Italia, che fanno registrare un incasso annuo di 5 miliardi di euro, con un’evasione del 98 per cento». In concomitanza con le previsioni di sedicenti sensitivi, indovini e veggenti, Telefono Antiplagio pubblica il resoconto sulla magia e l’astrologia sottolineando «che neanche stavolta gli oroscopi hanno previsto i fatti più rilevanti dell’anno appena trascorso». In Liguria i maghi sono 400: 300 a Genova, 25 a Imperia, 40 alla Spezia e 35 a Savona. Hanno 30mila «clienti» e un volume di affari di 15 milioni euro. Gli illeciti vanno dalla circonvenzione di incapace allo stato d’incapacità procurato mediante violenza, ma solo 4 cittadini su 100 denunciano truffe: rinunciano per vergogna, ricatti o paura di ritorsioni. L’età media delle vittime e 42 anni, soprattutto donne, di livello culturale medio basso.Chi ricorre al mago lo fa per motivazioni legate agli affetti (39%), a nacessità di protezione (28%), a problemi di salute (21%) e al lavoro (12%).