Trentamila turisti all’assalto del porto

Chiara Ennas

Trentamila turisti hanno preso d’assalto il Terminal Traghetti del porto di Genova pronti a partire per le agognate vacanze, o anche semplicemente per tornare nei luoghi d’origine. E con loro la bellezza di settemila automobili, tutte imbarcate dai traghetti verso le isole maggiori del Mediterraneo e verso il Nordafrica, in particolare Marocco e Tunisia. In parte sono sono state così confermate le aspettative degli scorsi giorni, ma per l’ultimo fine settimana di luglio non ci si aspettava un esodo di tale portata, anche se il Terminal Traghetti si era preparato adeguatamente per affrontare cifre da record di passeggeri e automobili. Alle due e mezzo di ieri pomeriggio, già pronte per l’imbarco, c’erano una cinquantina di macchine, destinazione Porto Torres; un’ora dopo il loro numero era già più che triplicato, senza contare tutte le automobili e moto parcheggiate ovunque all’interno del Terminal, in prossimità dei piccoli bar presenti nell’area, e quelle in procinto di fare il check-in. I trentamila vacanzieri si sono distribuiti nell’arco della giornata su quindici traghetti, e altri sedicimila i passeggeri invece (...)