TRENTINO ALTO ADIGE

Quando siete a San Martino di Castrozza, prima di tutto, dovete andare alla Galleria d’arte Orler. Perché la neve e la montagna saranno pure bellissime, ma le opere di Davide Orler lo sono ancora di più. Orler è un genio ottantenne dalla modernità straordinaria. Uno, al cui confronto, le avanguardie diventano retroguardia. Ma i suoi quadri, per apprezzarne l’energia pittorica, bisogna guardarli dal vivo. Le parole sono inutili. E state pur certi che, dopo aver ammirato le sue tele (ma lui crea su qualsiasi supporto) apprezzerete ancora di più la natura che vi circonda. A cominciare dallo spettacolo bianco tipico di queste parti. Il fascino delle Pale di San Martino, dei vasti boschi di abeti, degli ampi pascoli d'alta quota: un modo che si esalta quando i suoni si fanno ovattati e dal cielo iniziano a scendere i primi fiocchi di neve. La prima nevicata dell'anno è davvero qualcosa di emozionante, che affascina. Passato il primo momento di stupore, non c'è niente di più divertente che inforcare gli sci e lanciarsi lungo i 60 km di piste oppure i 30 km di piste per lo sci di fondo offerti dalla ski area San Martino di Castrozza - Passo Rolle con la convenientissima offerta di inizio stagione valevole dal 27 novembre al 22 dicembre. Quattro notti in mezza pensione, 3 ski pass, noleggio attrezzatura a partire da 238 euro a persona in camera doppia in hotel 3 stelle. Info e prenotazioni: Booking - ApT San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi (tel 0439.768867) www.sanmartino.com.
Emozioni garantite anche in notturna. Palle luminose che irradiano una luce diffusa, una pista «rossa» lunga due chilometri che serpeggia in un bosco di abeti e larici, un cielo stellato che illumina le Pale di San Martino, tra le più belle vette dolomitiche.
Lo sci by nighit, a San Martino di Castrozza, è un vero show. Per provarlo bisogna prendere la cabinovia che parte dal centro del paese e porta al Colverde. Si sale sino al rifugio omonimo ammirando questa striscia d'argento che scintilla nell'oscurità. È una magnifica «rossa» di due chilometri, circondata da una luce diffusa perché l'illuminazione è affidata a dei palloni luminosi dislocati lungo il tracciato. Se la serata è limpida vedrete scintillare, rischiarati dalla luna, le guglie e i torrioni delle Pale di San Martino, proprio sopra di voi. Giunti al rifugio Colverde c'è tempo per un vin brulè o per un punch caldo. Poi giù con gli sci in un'atmosfera magica, quasi surreale, un vero night dream.
Ma i «brividi» non finiscono qui. Avete mai guidato un go-kart su una pista di ghiaccio? Curiosi? Volete provare? Allora, da dicembre a marzo, a San Martino di Castrozza, località Pra delle Nasse, vicino al Palazzetto dello Sport, in una stupenda conca panoramica, vi aspetta una pista aperta agli adulti e ai ragazzi sopra i 12 anni, funzionante anche di notte.
Qui si possono vivere emozioni forti. Sì perché un gruppo di amici può noleggiare i mezzi e organizzare le prove e la gara. Tutto viene cronometrato, c'è la pole position, la partenza e l'arrivo con il giudice di gara. Oppure si possono fare dei giri di prova. Ancora più affascinante se scegliete di correre di notte sulla pista illuminata. Ma da queste parti non si vive di solo sci. Quello del mercatino di Natale, ad esempio, è un appuntamento tutto speciale perché ricco di iniziative e perché alla sua preparazione partecipa l’intero paese. Siamo a Siror in Trentino, nel cuore del Parco naturale di Paneveggio - Pale di San Martino. Qui ogni persona dà il suo contributo alla riuscita di un mercatino di Natale molto vivace che quest'anno rimarrà aperto dal 5 all' 8 dicembre, il 12 dicembre e il 19 dicembre. Non c'è solo la piazza abbellita dalle luminarie e dalle casette in legno dove si vendono i prodotti d'artigianato. Anche le vie, le case, le fontane, gli angoli caratteristici vengono presentati con decorazioni, festoni, sculture. Non un semplice mercatino dove si vende e si compra ma anche mostre, concorsi, artisti da strada, musica, la troika trainata dal cavallo, gli zampognari, gli spettacoli di marionette. Uno dei momenti più belli è la fiaccolata e il corteo di San Nicolò, una rievocazione dell'antica tradizione dell'arrivo di San Nicolò con la gerla piena di dolciumi per tutti i bambini.
Ma cosa si può comprare di originale al mercatino di Siror? Mille cose. A voi il piacere della scelta.