Il Trentino e le sue 59 osterie

Una cena al ristorante El Barba a Malè (Trento), 0463.901122, chef e patron Maurizio Boscolo, titolare anche di www.bistrotchezmaurice.com, giudicato il miglior blog di un cuoco all’ultima edizione di Squisito, è stata l’occasione per scoprire Osteria Tipica Trentina, 0461.219500, trentino.to, 59 locali che lavorano prodotti del territorio, «dall’acqua al vino, dai salumi ai formaggi, dalla farina alla frutta con poche eccezioni». Il Trentino, eterno fratello minore dell’Alto Adige, sta crescendo, solo che si reclamizza male. Dell’ultima Michelin ad esempio, è passato inosservato un dato: la provincia ha guadagnato due stelle e mezzo. La Rossa ne ha accesa una sul Molin a Cavalese, chef Alessandro Gilmozzi, e una sul Maso Franch a Giovo, ai fornelli Markus Baumgartner. E la mezza? Semplice: nel trasloco da Vezzano a Trento, dal Fior di Roccia alla Locanda Margon, Walter Miori ha conservato la sua. Morale: 11 locali stellati il Sud Tirolo e nessuna novità, 8 un Trentino in crescita.