Trento a un passo dallo scudetto Piacenza non può più sbagliare

Dopo il vittorioso 3-0 di mercoledì sera in un PalaTrento pieno come non mai, l'Itas Diatec si sta preparando con grande attenzione alla trasferta di domani a Piacenza, una sfida che potrebbe cucire per la prima volta lo scudetto sulle maglie di Winiarski e compagni. Proprio il polacco (Mvp con 16 punti e 4 muri) è stato l'ago della bilancia in gara 1, accompagnato dalle schiacciate vincenti di Kaziyski e Nikolov, due dei molti talenti bulgari di questa inedita finalissima. Ma al di là della vena realizzativa (62% di positività in attacco), a decidere gara 1 è stato soprattutto il dominio a muro dei ragazzi di Stoytchev, che hanno surclassato la Copra con un parziale di 10-1 in questo fondamentale. Per tentare di vincere una gara che altrimenti archivierebbe già domani il campionato, Lorenzetti deve lavorare soprattutto sul recupero di Simeonov, che in gara 1 ha fornito una delle prestazioni più deludenti dell'intera stagione con 3 soli punti a referto, 3 muri subiti e una percentuale del 20% di attacchi vincenti. C'è da dire che anche contro Cuneo e Treviso la Copra aveva iniziato la serie in modo decisamente negativo, ma qui ormai metà scudetto se n'è andato. Anche se è bene considerare come, in questi play off, i piacentini non abbiano ancora concesso neanche un set al PalaBanca.