Treviso, circonciso in casa: bimbo muore

Un bambino di un anno, figlio di una coppia nigeriana, è arrivato già morto questa mattina all'ospedale "Cafoncello". Sarebbe morto in seguito a uan circoncisione praticata al di fuori delle stretture sanitarie

Treviso - Un bimbo di un anno è morto per un’emorragia che, secondo le prime ipotesi dei sanitari, potrebbe essere stata causata da una circoncisione. Il bambino è giunto stamani all’ospedale "Cafoncello" di Treviso già privo di vita. L’intervento di circoncisione - secondo i sanitari - potrebbe essergli stato praticato nei giorni scorsi al di fuori di strutture sanitarie e, comunque, fuori dall’ospedale trevigiano. Lo si apprende da fonti dello stesso ospedale di Treviso.

I genitori Il bimbo, si è saputo dalla squadra mobile della questura, è di nazionalità nigeriana ed è il figlio promogenito di una coppia nigeriana, immigrati regolari, che vive a Visnabello di Spresiano, a una decina di chilometri da Treviso. I genitori - secondo la ricostruzione riferita dagli investigatori - stamani hanno visto che il piccolo, che dovrebbe avere anche meno di un anno, forse solo pochi mesi, non dava più segni di vita. Hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza che ha portato il piccolo in ospedale, dove sarebbe giunto morto.

La circoncisione Gli investigatori hanno confermato l’ipotesi secondo la quale il bimbo, che è nato nell’ospedale di Treviso, sarebbe stato sottoposto a un intervento di circoncisione, che sarebbe stato eseguito nella giornata di ieri nell’abitazione dei genitori. Le indagini, condotte dalla squadra mobile, sono coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Treviso, Giuseppe Salvo, che nelle prossime ore disporrà l’autopsia sul corpo del piccolo.