Treviso e l’arbitro assediati

da Treviso

Finisce come peggio non potrebbe. Romeo concede al Parma un gol segnato da Simplicio in fuorigioco e ne annulla uno regolare a Reginaldo. Emanuele Filippini perde la testa e mostra il dito medio alla curva. La contestazione che ne segue è violenta e i tifosi inferociti a fine gara assediano la squadra e l’arbitro Romeo. Cavasin non si dimette e la società deciderà oggi se esonerarlo o se andare avanti con la coppia Bortoluzzi-Albino Pillon. Nel frattempo il presidente Setten emette un duro comunicato che attacca la classe arbitrale.\