Trezeguet super Grande Nedved

JUVENTUS
ABBIATI s.v. Non una sola parata nel primo tempo, si rifocilla muovendo gambe e braccia per scaldare il corpo nel ghiaccio torinese.
ZAMBROTTA 6. Solita corsa, potente ma quando deve ragionare non ha più fosforo.
THURAM 5,5. Salterà, per squalifica, la partita con il Treviso. Qualche sforzo in più non gli avrebbe fatto male.
CANNAVARO 6. Solita energia, petto in fuori e gambe veloci, un salvataggio fortunoso su colpo di testa di Verheyen.
CHIELLINI 4. Sabato scorso, dopo la vittoria all’Olimpico, Capello si era lasciato prendere dall’euforia del risultato: «Chiellini ormai è da Juventus». Ieri sera il ragazzone ha fatto fatica a essere un calciatore. Ha sbagliato tutto quello che si poteva sbagliare.
CAMORANESI 5,5. Qualche giocata delle sue e un po’ di indolenza riaffiorata nelle situazioni più facili, dopo l’ennesimo errore chiede il cambio (36’ st MUTU sv).
EMERSON 6. Piccolo passo, serata di football ordinario,prudente
VIEIRA 5,5. Vale il discorso fatto per Thuram: salterà per squalifica la prossima di campionato e allora perché non spendere qualche goccia di sudore in più? Ogni tanto gli scappa la gamba e arpiona l’avversario.
NEDVED 6,5. Sta bene, dopo il gol all’Olimpico. La testa è sgombra con la qualificazione al mondiale.
DEL PIERO 5. Torna giocatorino. Capello lo aveva presentato, alla vigilia, come «un certo Del Piero». Segna il gol che caccia via le paure, ma nessuno parli di grande Alex.
TREZEGUET 6,5. Colpisce un palo, con deviazione di testa, offre un pallone delizioso a Del Piero, lavora molto per la squadra, totalmente solo in avanti (39’ st ZALAYETA sv).
All: CAPELLO 6. Capisce subito che i suoi giocano una amichevole, si sbraccia inutilmente. Meglio avrebbe fatto ad anticipare alcune sostituzioni.
BRUGES: Butina 6, Maertens 6, Spilar 6, Clement 5. (5’ st Englebert 6), Vanaudenaerde 5, Verheyen 6, Vermant 5, Leko 6, Gvozdenovic 5 (39’ st Lange sv), Dufer 6 (36’ st Serebrennikov sv), Portillo 5. All: Ceulemans 5. Arbitro: Styles 6.