Il tribunale espelle Sena, la «regina» degli zingari

È stato convalidato l’arresto ed è stato dato il nullaosta per l’espulsione di Sena Halilovic (nel frattempo rilasciata), bosniaca, considerata la «regina» dei rom di Genova, arrestata per non aver rispettato un decreto di espulsione. La nomade è comparsa ieri in tribunale per essere processata per direttissima, ma gli avvocati Giorgio Zunino e Massimiliano Germinni, hanno chiesto i termini a difesa e il processo è stato rinviato al 26 novembre. Sena chiede un permesso di soggiorno perché sposata a un cittadino italiano con cui avrebbe avuto una figlia. Il test del Dna sulla bambina l’ha però smentita.