Tribunale di Milano: non è ingannevole la campagna di «3»

Non ingannevole: così si è pronunciato il Tribunale di Milano in merito alla campagna pubblicitaria lanciata da 3 Italia, per reclamizzare l’offerta “Supericarica 9000”. «Dopo quanto ottenuto 3 Italia - si legge in una nota - sta valutando, per le successive fasi del giudizio, la possibilità di chiedere a Vodafone il risarcimento dei danni subiti per il blocco della campagna». Con l’ordinanza di ieri, comunica la società, «viene rigettato in toto il ricorso di Vodafone che accusava 3 Italia di concorrenza sleale attraverso pubblicità ingannevole». Quanto deciso dal giudice, precisano dall’azienda, «va in senso opposto alla tesi di Adusbef e Federconsumatori, che avevano inviato un’istanza all’Antitrust per spot ingannevole contro quella che definivano uno specchietto per le allodole». Gli annunci pubblicitari erano stati bloccati il 14 luglio scorso.