Il Tribunale del Riesame: "Papa resta in carcere, nessun vizio di forma"

Il parlamentare del Pdl coinvolto nell'inchiesta sulla P4 rimarrà in carcere, lo ha deciso il tribunale di Napoli rigettando l'istanza di scarcerazione

Roma - Alfonso Papa rimane in carcere. Doppio no del Tribunale del Riesame di Napoli alla scarcerazione del parlamentare del Pdl arrestato nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta P4. Il Tribunale del Riesame ha detto no all’istanza di scarcerazione o in subordine agli arresti domiciliari chiesta dai legali di Papa Giuseppe D’Alise e Carlo di Casola. No del Riesame anche per quanto riguarda un presunto vizio di forma. "Purtroppo quello che l’onorevole Papa temeva si è verificato: trascorrerà l’estate in cella", ha detto  l’avvocato D’Alise. "Papa è depresso perchè 15 giorni in carcere cominciano a farsi sentire e perchè ha saputo che anche la moglie Tiziana Rodà è indagata per concussione nell’ambito della stessa inchiesta", ha continuano il legale di Alfonso Papa.