Il tribunale di Torino: Exor non è più responsabile civile

Exor e Giovanni Agnelli Sapaz non figurano più come responsabili civili nel processo in cui Franzo Grande Stevens, Gianluigi Gabetti e Virgilio Marrone sono imputati di aggiotaggio informativo per l’equity swap che portò Ifil a mantenere il controllo di Fiat Group nonostante l’esercizio del prestito convertendo da parte della banche creditrici. Lo ha stabilito il tribunale di Torino. La citazione come responsabile civile è funzionale all’eventuale ottenimento di risarcimenti, nel caso venisse riconosciuta la colpevolezza degli imputati. I tre imputati e le società si sono sempre definiti estranei alle accuse, ribadendo la correttezza del loro operato.