Le tribune da 400 euro

Duisburg. La semifinale tra Italia e Germania era la sfida sognata dai tanti, tantissimi emigrati presenti da queste parti, tutti alla ricerca di una rinvincita, se così si può dire, sul Paese che li ospita e in qualche caso li ha adottati. Ed è già caccia al tagliando per il match supersfida di martedì, che torna a distanza di ventiquattro anni dal successo degli azzurri al Mundial spagnolo. Il Westfalen Stadium di Dortmund, che nella prima fase ha già ospitato Germania-Polonia, Trinidad-Svezia, Brasile-Giappone e Togo-Svizzera e negli ottavi di finale Brasile-Ghana, ha una capienza di oltre 60mila posti. Ci sono ancora biglietti in vendita, ma i prezzi, spiegano gli emigrati, sono davvero altissimi: 400 euro per una poltrona di prima categoria (le due tribune), 240 per la seconda (una sorta di distinti), 150 per la terza, ovvero le curve, anche se i tagliandi disponibili sono nei settori più alti, quindi più lontani dal terreno di gioco.