Triennale: in mostra il design ultrapoverissimo e Video Agorà

Sono in totale quaranta gli oggetti progettati da Riccardo Dalisi che rientrano nella poetica del «design ultrapoverissimo» esposti alla Triennale nell’ambito del ciclo «Triennale Design Museum» a cura di Silvana Annicchiarico in mostra fino al 18 gennaio.
«il termine «design ultrapoverissimo indica un design in cui viene negato ogni elemento di ricchezza esteriore nei materiali e nelle tecniche di lavorazione.
Questo genere di arte si caratterizza per un legame con la manualirà per la semplificazione delle forme e per il basso costo. Non è un caso che il genere ha le sue radici nel Design Radicale degli anni Settanta e nella tecnica povera teorizzata dai designer attraverso i laboratori fatti in collaborazione con gli abitanti del Rione Traiano di Napoli.
Cartapesta, legno lavorato, ferro grezzo, latta rame sono i materiali con cui si nutre l’arte fantasiosa ed altamente estetica di Riccardo Dalisi con cui individua un grande valore comunicativo e del quale ne apprezza una preziosità intrinseca. Tornare alla pura manualità si pone in contrasto con la meccanizzazione e l’omologazione produttiva, formulando modalità espressive inedite e attribuendo un valore aggiunto agli oggetti d’uso.
Vassoi, centrotavola e contenitori di ogni tipo assumono una nuova valenza attraverso la semplificazione delle linee e il recupero della figurazione delle linee e il recupero della figurazione, della decorazione, del segno e del colore stesso.
Sempre nell’ambito della stessa rassegna tutti i giovedì in via Alemagna 6 alle ore 19, si potranno vedere e rivedere, imagini, film, documentari e materiali vari o inediti relativi al mondo del design e della comunicazione visiva. Dopo «Trilogia d’amore» dedicato ad Achille Castiglioni è la volta di «Maestri-16 cammei realizzati per la Triennale» della durata di 53 minuti per oggi giovedì 15 per la regia di Enrico Pozzi. Si tratta di 16 interviste di Gae Aulenti, Mario Bellini, Cini Boeri, Anna Castelli, Antonio Citterio Michele De Lucchi, Vico Magistretti, Angelo Mangiarotti, Enzo Mari, Alberto Meda, Alessandro Mendini, Gaetano Pesce, Paolo Rizzato. Richard Sapper, Denis Santachiara. Ettore Sottsass, realizatenel 2002 in occasione del festival Europalia in Belgio.
Il 22 gennaio sarà la volta «I modelli di Giovanni Sacchi - L’altra faccia del design» a cura di Piero Polato con mpntaggio di Enrico Fiume con la regia di Enrico Bosio.