Trieste Matrimonio da Guinness: dice sì e poi scappa con l’amante

Non è il remake del «Laureato», ma poco ci manca. Una 30enne di Monfalcone il giorno delle nozze, appena dopo il fatidico sì lascia lo sposo e scappa con l’autista dell’auto nuziale. Il fatto è accaduto a Trieste. La donna e il suo autista hanno lasciato con un palmo di naso il novello sposo e gli invitati e adesso il consorte beffato, un 34enne, ha deciso di rivolgersi a un avvocato per chiedere il risarcimento dei danni materiali e morali. Il matrimonio si era celebrato sabato 16 maggio in municipio, nella centralissima piazza Unità. Una trentina di invitati, le foto di rito, il lancio del riso e, al termine della cerimonia civile, la richiesta della sposa di andare a cambiarsi d’abito per il banchetto. Una scusa per poter organizzare la fuga con l’autista, un comune amico ma soprattutto il vero amore di lei. Mentre lo sposo e gli invitati si dirigevano verso il ristorante, la neosposa e l’autista si sono dati alla fuga. Non vedendoli arrivare la «dolce» metà il marito ha cominciato a preoccuparsi. Solo dopo un’ora e mezza è riuscito riesce a mettersi in contatto via telefono con la moglie. Che a questo punto ha ammesso: «Ho fatto un errore, la mia strada è un’altra». Cioè con l’uomo che veramente ama: l’amico del marito.