Trimestrale e Grtn: Terna piace agli analisti

da Milano

Terna ha registrato ieri in Borsa una crescita dell’1,37% (ma nella giornata ha superato anche il 3%) dopo i positivi dati della trimestrale presentati lunedì. Ieri Goldman Sachs ha alzato il target price da 2,11 a 2,16 euro, mentre Dresdner Kleiwort Wassertein ha rivisto in miglioramento la raccomandazione da «hold» a «add» e ha rialzato il target price da 2,15 a 2,20 euro. Secondo gli analisti dell’istituto tedesco, Terna dovrebbe incassare ricavi da trasmissione più elevati delle attese, visto che le autorità regolatrici sembrano aver accettato le richieste della società. Più nel dettaglio, gli introiti da trasmissione di Terna potrebbero registrare un incremento del 7-9% nel 2006, contro quello del 5,4% del 2005. Inoltre, hanno commentato ancora gli analisti di Dresdner, nei prossimi mesi le azioni di Terna potrebbero beneficiare anche di notizie positive sull'integrazione tra la società e Gtrn. E, mentre lo spavento della «tassa sul tubo» sembra ormai alle spalle, proprio oggi l’assemblea di Terna varerà il nuovo cda post-fusione.