Trimestrali, volano gli utili (più 14%)

Aziende Usa

Spiccano il volo nel secondo trimestre i profitti delle aziende statunitensi: il tasso medio di crescita, sulla base dei dati finora comunicati, è stato pari al 14%, contro il più 6,6% indicato appena tre settimane addietro dagli analisti di Thomson Financial. Sulla base dei conti presentati dalle 375 società comprese nell’indice S&P 500, inoltre, risulta che 275 hanno riportato risultati migliori rispetto a quelli di un anno fa. A guidare la classifica delle aziende che hanno macinato i maggiori profitti sono quelle del comparto energetico, in quanto in questo caso l’utile medio è schizzato al rialzo di ben il 40%, trainato dal caro-petrolio. Il prezzo del greggio, infatti, è raddoppiato rispetto ai livelli del 2003. Ma ad andare particolarmente bene sono stati anche i profitti delle società che operano nel comparto della chimica, con Dow Chemical che ha registrato una crescita dell’utile netto dell’85 per cento.