Trionfa il barocco con Lulli e Scarlatti

La basilica romanica di San Pietro ospita l’esibizione dell’ensemble «l’Homme armé» diretta da A.L. King

Sarà Tuscania a ospitare domenica l’apertura della 38° edizione del Festival Barocco di Viterbo. La cornice del concerto è la basilica romanica di San Pietro dove alle 21 si esibirà l’ensamble L’Homme Armé che, diretta da Andrew Lawrence King, proporrà una serie di opere di Giovanni Battista Lulli. Un omaggio al compositore fiorentino, attraverso una tessitura di brani che prende il titolo di Un fiorentino a Versailles e che si compone di opere quali La Comédie, La Musique et Le Ballet, Le Combat d'Amour & Bacchus tratto dall’opera Les fetes de l'amour et Bacchus, il capriccio Chaconne d’Amadi, e altri. Interpreti di queste arie saranno i soprani Elena Cecchi Fedi e Santina Tomasello, il mezzosoprano Elena Cavini, il tenore Roberto Casi e il baritono Alfredo Grandini, accompagnati da Luigi Cozzolino e Anna Noferini ai violini, Flavio Flaminio e Oliviero Ferri alle viole da braccio, Marco Pesci alla chitarra e alla tiorba, da Francesca Chiocci alla viola da gamba e dal direttore Andrew Lawrence King, che si alternerà all’arpa e al cembalo.
I prossimi appuntamenti con il festival saranno giovedì 21 agosto all’interno del chiostro del Museo delle Tradizioni Popolari di Canepina, che ospiterà Riccardo e Ludovico Minasi, e Giulia Nuti che interpreteranno le Sonate per violino e basso continuo di Georg Friederich Händel, e venerdì 22 agosto, nella Basilica di Sant’Elia (Castel Sant’Elia), dove l’Accademia della Libellula diretta da Cinzia Pennesi presenterà, in prima esecuzione moderna, una inedita revisione a cura di Domenico Carboni della serenata Il Genio di Partenope, la Gloria del Sebeto, il Piacere di Mergellina di Alessandro Scarlatti.
Informazioni e prevendita presso Underground (dal lunedì al sabato) in Piazza della Rocca, 24 Viterbo – Telefono 0761.306340. Tutte le informazioni sul festival F sono inoltre disponibili sul sito www.provincia.vt.it/barocco.