Trionfale Il mercato ha riaperto. Alemanno: «Linfa per il quartiere»

Dopo circa 20 giorni di chiusura ha riaperto ieri il mercato Trionfale. Ci lavorano gli stessi operatori trasferiti però in una nuova area, coperta e a pochi metri da via Doria, dove fino a qualche settimana fa sorgeva il vecchio mercato. Ieri su quel marciapiede transennato erano al lavoro le ruspe, impegnate nello smantellamento dei vecchi box e nella rimozione dei detriti. Un lavoro iniziato lo scorso 18 gennaio e che, a detta dei lavoratori, si concluderà nei prossimi giorni. Intanto, aspettando l’inaugurazione ufficiale prevista per l’11 marzo, il mercato rionale, forte del suo restyling, ha riaperto i battenti anche se le serrande in questa giornata di avvio dell’attività sono rimaste abbassate per circa 90 operatori. Ancora presto per fare un bilancio, ma per alcuni dei 180 titolari dei banconi gli affari sono andati discretamente. Soddisfatto anche il presidente della Cooperativa operatori mercato Trionfale, Adriano Crocetti. «È stata una bella giornata, il mercato era affollato. I banchi sono pronti, tutti gli operatori sono stati trasferiti e chi oggi non ha aperto è perché non ha fatto in tempo a sistemare, ma nel giro di una settimana il mercato sarà a pieno regime».
In attesa delle ultime migliorie alla nuova area, come i totem agli ingressi che indicheranno i percorsi, gli operatori rilanciano lo slogan: «Al mercato il risparmio è assicurato».
«Questa struttura - ha aggiunto Crocetti - è divisa in settori merceologici, ci facciamo concorrenza tra di noi con il risultato che i prezzi si abbassano». E per facilitare il percorso dei clienti i box sono stati contrassegnati da colori differenti: giallo per chi vende merce varia, verde chiaro per i produttori, verde scuro per i fruttivendoli, rosso per l’alimentari e giallo acceso per i forni.
Soddisfatto il sindaco Alemanno: «Si sta procedendo molto rapidamente, le ruspe stanno togliendo i vecchi banchi e si sta liberando la via dalle installazioni provvisorie - ha dichiarato -. La cosa bella è che, già oggi, ancora prima dell’inaugurazione dell’11 marzo, il mercato è pieno di gente. Tutto il quartiere rivivrà attorno a questo mercato».
«È un giorno importante per Roma - ha aggiunto l’assessore comunale alle Attività Produttive Davide Bordoni - e per l’intera zona che con la nuova struttura vede restituirsi anche l’area di via Andrea Doria, dove erano stati trasferiti temporaneamente i banchi e i box degli operatori. Sono soddisfatto per l’opera compiuta sul mercato. Attualmente è già attivo il 70 per cento del mercato e sono stati aperti i parcheggi».
Polemico, invece, Luca Aubert, capogruppo del PdLal XVII Municipio: «Salutiamo più con sollievo che soddisfazione, purtroppo, l’imminente apertura del nuovo Mercato Trionfale, non potendo dimenticare i grandi disagi che i residenti del quartiere e gli operatori commerciali hanno dovuto subire in questi lunghi anni; abbiamo contestato il progetto, le modalità con cui è stato aperto il cantiere. Ringraziamo il sindaco Alemanno per l’impegno profuso per chiudere in fretta il cantiere e consegnare il nuovo complesso ai cittadini, ma riteniamo ancora che bisogna studiare una qualche forma di indennizzo per tutti coloro che hanno pazientemente sopportato così a lungo».