Trionfale, il pasticciaccio del mercato

Dieci mesi di ritardo accumulato in undici mesi di lavoro. Un record negativo, quello della costruzione del nuovo mercato Trionfale, che ha fatto esplodere la rabbia degli abitanti e dei commercianti di Prati. Ieri più di un centinaio di persone sono scese in strada per denunciare i fortissimi disagi creati da quando i box di uno dei mercati più antichi e frequentati di Roma sono stati «temporaneamente» spostati sui marciapiedi di via Andrea Doria per permettere l’allestimento di una nuova struttura coperta. La società privata Cmb di Carpi, che si è aggiudicata l’asta bandita dal Campidoglio, si era impegnata a realizzare il tutto entro 18 mesi. Ma il cantiere è fermo da tempo e la situazione potrebbe durare a lungo. Perché intanto è stato varato un nuovo progetto che prevede anche un parcheggio sotterraneo con 700 posti auto e palazzoni di 24 metri per uffici e magazzini. «L’idea a cui avevamo dato il nostro assenso - precisa Roberto Vernarelli, presidente del XVII municipio - è stata completamente stravolta. Noi non possiamo sopportare che quest’inferno duri anni per una speculazione edilizia privata».

Annunci

Altri articoli