Un trionfo di sportività e pazienza

10 e lode a NICKY HAYDEN e alla HONDA HRC. Un altro, al suo posto, avrebbe mandato a quel paese i giapponesi e menato selvaggiamente il suo compagno di squadra, invece lui è arrivato a giocarsi - e a vincere - il mondiale fino all'ultima gara. Alla Hrc l'hanno sempre considerato e trattato come un mediocre, mentre Daniel Pedrosa l'ha addirittura abbattuto in Portogallo, facendolo volare come un birillo. Ma lui ha continuato a crederci e con il lavoro e la dedizione ha raggiunto il traguardo più ambito. Come pilota è sicuramente inferiore a Rossi, ma come sportivo e come uomo è un grande: da applausi.