Triora, salvi quindici scout intrappolati nella neve

Brutta avventura a lieto fine per 15 scout di Sanremo, rimasti intrappolati nella neve durante un campo a Triora, in frazione Realdo, per l’impraticabilità delle strade. Il gruppo è stato soccorso dalla Protezione civile, un intervento durato due ore con gli uomini ostacolati da 50 centimetri di neve. Tutti i ragazzi ora sono tornati a casa.
Del resto ieri dopo le nevicate è migliorata la situazione della viabilità in Liguria, dove la neve ha lasciato il posto a pioggia e vento sulla costa e a precipitazioni con nevischio nelle zone più interne dell’entroterra. Sulle autostrade e strade provinciali il traffico è tornato scorrevole in tutta la regione. Nel corso della notte, a causa della neve era stata nuovamente chiusa al transito dei mezzi pesanti la A6, ma dopo poche ore la situazione è migliorata e il divieto è stato revocato. Il vento è diminuito di intensità nella zona di Genova e le operazioni portuali, che procedevano con difficoltà e sporadiche sospensioni fino a venerdì pomeriggio, sono tornate regolari a partire da ieri mattina.
Interventi dei vigili del fuoco ci sono comunque stati nella notte ad Ellera, nell’entroterra di Albisola, per alcuni massi finiti sulla sede stradale ma subito rimossi, e ad Albenga, dove sono stati rimossi un albero dalla sede stradale e una lamiera pericolante dalla tettoia di un distributore di carburanti lungo l’A10. È invece ancora nevicato ieri in mattinata a Bardineto e Calizzano, nell’alta Valbormida. Difficoltà di transito ci sono state sulla provinciale del Melogno, alle spalle di Finale Ligure, dove per la presenza della neve si è viaggiato su una sola corsia.
Un incidente causato dalle abbondanti nevicate si è verificato invece a Santo Stefano d’Aveto, dove un uomo è rimasto ferito e ha subito l’amputazione di tre dita di una mano mentre spazzava la neve con una macchina elettrica. Sul posto sono intervenuti i medici del «118» di Lavagna e i militi della Croce Rossa locale. I sanitari hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso, ma il velivolo dei pompieri non è riuscito a raggiungere la Val d’Aveto a causa del maltempo e della foschia.