La tripletta di Toni abbatte un Parma pasticcione

da Firenze

Tutto troppo facile per la Fiorentina. Ai viola basta meno di un tempo per liquidare la pratica Parma, che paga le continue incertezze difensive. Sin dall’inizio la squadra di Prandelli appare superiore tecnicamente e agonisticamente, ma gli emiliani combinano pasticci in quantità industriale. Luca Toni, con la prima tripletta stagionale, sale a quota nove centri riconquistando il primato nella classifica cannonieri. In attesa della risposta degli altri bomber «nostrani» Bonazzoli e Chiesa, che oggi pomeriggio si sfideranno a Marassi.
Al tabellino viola si aggiunge anche Stefano Fiore, che chiude nella maniera migliore una settimana difficile dopo la brutta prova offerta a Roma. Domenica scorsa l’emozione e una targa ricevuta dagli ex tifosi laziali condizionarono la sua prova. Ieri sera, pur giocando contro un’altra sua ex squadra, ha fulminato il povero Bucci (non esule da colpe come negli altri gol) con un tiro potente dal limite dell’area. Gol che ha praticamente chiuso il match dopo 36 minuti e che ha regalato applausi al centrocampista calabrese.
Il Parma si vede al primo minuto con un tiro di Pasqual deviato da Frey in angolo. Poi è solo Fiorentina: dopo 98 secondi Toni di testa approfitta del cross di Jorgensen e della dormita della difesa, al 24’ sfrutta l’imbarazzante errore di Couto in un passaggio all’indietro al portiere. Poi nella ripresa fa tris con un pallonetto morbido, lasciato completamente solo dall’ormai confusa retroguardia parmense. Inutile il gol di Grella a metà ripresa con un tiro secco sul primo palo che passa tra le gambe di Frey.