Tris del Boca per prenotare il Milan

da Buenos Aires

Non si sa se il Milan debba cominciare a tremare o a pregustare un’altra vendetta dopo Atene. Di sicuro, per ora, c’è che il Boca Juniors ha compiuto un passo importante verso la conquista della sua sesta coppa Libertadores. E di conseguenza verso il Mondiale per club che si disputerà a dicembre in Giappone. In una «Bombonera» gremita, gli argentini hanno spazzato via il «fútbol bailado» del Gremio, mettendo una seria ipoteca sul titolo di campioni del Sudamerica. È finita con un netto 3-0, difficilmente ribaltabile dai brasiliani nella gara di ritorno di Porto Alegre, fra una settimana. I gialloblù sono passati in vantaggio dopo 18 minuti: gol da pochi passi di Rodrigo Palacio, abile a sfruttare un assist di testa del centravanti Palermo (in probabile fuorigioco). Il Gremio, una volta sotto, non si è però scomposto. Ha tenuto botta sino al 13’ della ripresa, quando Sandro Goiano si è fatto espellere, lasciando i suoi in dieci. Al 28’ l’ex fantasista del Villarreal Riquelme ha assestato il colpo decisivo alle velleità dei brasiliani con un magistrale calcio piazzato. Poi Ledesma ha chiuso i conti con il 3-0. Solo nel recupero il Gremio ha avuto una chance per rendere meno amara la sconfitta, ma Caranta è stato bravissimo a dire di no a Tuta. Al fischio finale, ovazione dei 55mila della «Bombonera». Fra loro, anche un esaltato Diego Armando Maradona. A meno di imprevisti, Milan e Boca si ritroveranno così di fronte ancora una volta. Che sia l’occasione di scacciare, dopo il Liverpool, un altro fantasma del recente passato rossonero?