Il triste declino della Lady di Ferro

La figlia della Thatcher rivela: «Mia madre soffre di demenza»

Londra. Lento, ma inesorabile declino per la Lady di Ferro. Margaret Thatcher, 82 anni, tre volte primo ministro britannico per il partito conservatore, famosa per il suo decisionismo e la sua politica del rigore, è affetta da una grave forma di demenza senile contro la quale lotta ormai da otto anni. A rivelarlo, in un libro pubblicato a puntate sul Mail on Sunday e intitolato A swim-on part in the goldfish bowl, la figlia Carol. La Thatcher, ritiratasi ormai da dieci anni dalla scena politica, avrebbe iniziato a perdere memoria e consapevolezza nel 2000. «Una sera scambiò la guerra delle Falkland con quella della Bosnia - ricorda la figlia -. Aveva 75 anni, ma io avevo sempre pensato a lei come a una persona senza età, inossidabile al 100%. Il contrasto era ancora più stridente, visto che lei aveva sempre avuto la memoria di un computer». Una demenza che, sebbene ormai in fase avanzata, lascia ancora alla Thatcher qualche raro momento di lucidità: «In certi giorni non riesce a terminare le frasi - scrive Carol - in altri torna in sé e ricorda alla perfezione i suoi anni a Downing street».