Al via del trofeo Kima tra cielo e montagne i migliori skyrunner

Il Kima è la gara di Skyrunner sul sentiero Roma, uno dei più spettacolari tracciati delle Alpi, divenuta l'appuntamento di fine estate della Valmasino. Dal 19 al 21 agosto per l'undicesima edizione si attendono ancora più numerosi gli atleti, gli sportivi e gli appassionati che non vogliono perdere questa straordinaria festa della montagna. La Grande Corsa sul sentiero Roma si è, infatti, conquistata un posto di primo piano nei circuiti internazionali degli skyrunner sia per i requisiti tecnici del percorso che per l'ambiente severo di alta montagna in cui si svolge. Per completare la gara gli atleti devono valicare ben 7 passi, tutti al di sopra dei 2500 m, il più alto dei quali è il Cameraccio 2950 m, percorrendo 48 km e 203 m con 3650 m di dislivello.
Domenica 21 agosto al nastro di partenza in Valmasino, a soli 130 km da Milano, si affolleranno dunque i migliori skirunner del mondo, pronti a sfidarsi tra pascoli, esposte cenge, nevai, corde fisse, tutti impegnati a migliorare il tempo straordinario di 6 ore scarse registrato da Mauro Gatta nel '98. Basti pensare che per coprire lo stesso tragitto un alpinista con un buon allenamento impiega almeno 3-4 giorni.
Ma il Kima nei suoi undici anni di vita si è sempre fatto promotore d'iniziative legate alla tutela e alla valorizzazione dell'ambiente alpino. Per farlo sono stati organizzati convegni, concerti e anche, per celebrare il decennale, costruito un bivacco a 2.700 m in alta Val Cameraccio, in un tratto del sentiero Roma compreso fra il bivacco Manzi e il rifugio Ponti dove non c'erano ricoveri per l'escursionista.
Mini Kima Il Mini Trofeo Kima è una maratona non competitiva nel fondovalle della Valmasino, sponsorizzata dalla Mello's Samas, la storica casa di abbigliamento sportivo valtellinese. Si svolge, nell'affascinante scenario della Val di Mello, la Yosemite italiana, il giorno prima della gara. Per iscriversi basta compilare la scheda di adesione, reperibile anche sul sito www.kima.org.
Itinerario del Kima
I° giorno Bagni di Masino m 1170-Rif. Omio m 2100; ore 2.30, dislivello in salita 930 m. II°giorno Rif. Omio m 2100-Rif. Gianetti m 2534; ore 2.30, dislivello in salita 550 m, dislivello in discesa 120 m. III°giorno Rif. Gianetti m 2534-Rif. Allievi Bonacossa m 2385; ore 4-6, dislivello in salita 580 m dislivello in discesa 730 m. IV° giorno
Rif. Allievi Bonacossa m 2385-Rif. Ponti m 2559-Filorera; ore 7-9, dislivello in salita 1150 m dislivello in discesa 976 m + il rientro a Filorera.