Tromba d’aria su una festa: morto un uomo

Il maltempo si sposta verso il centro Italia

da Milano

Ha fatto una vittima l’ondata di maltempo che dopo aver colpito il Nord Italia, e in particolare in Friuli Venezia Giulia dove nell’arco di circa sei ore sono caduti oltre 300 millimetri di pioggia, si sta spostando al centro-sud. A Manzano, in provincia di Udine, sabato notte, una tromba d’aria ha causato un morto e nove feriti. A perdere la vita un pensionato bosniaco 64enne, che, durante una festa di donatori del sangue, è stato colpito da un tirante del tendone sotto il quale si svolgeva la manifestazione.
Ieri a Ravenna sono stati, invece, salvati due turisti che erano rimasti bloccati sugli scogli a causa delle onde. Mentre diversi surfisti che per il forte vento non riuscivano più a tornare a terra sono stati recuperati da una motovedetta della Guardia costiera. Intanto la Coldiretti lancia l’allarme e parla di perdite stimate in milioni di euro alle coltivazioni agricole. I danni sarebbero avvenuti in Veneto, Friuli, Emilia-Romagna ma anche in Campania dove sono andate distrutte le coltivazioni di pomodoro, tabacco e fieno. «Campi di seminativi allagati in Friuli Venezia Giulia, raccolti della ciliegia di Marostica perduti in Veneto mentre in Romagna - continua la Coldiretti - si stanno verificando i danni su peschi ed albicocchi per colpa della grandine». E ora l’allerta maltempo si trasferisce verso il centro Italia.