Trombi lascia la guida a Faissola

Ubi Banca

Dopo 63 anni di carriera passati quasi da subito ai vertici delle principali banche italiane, Gino Trombi lascia la presidenza e il consiglio di sorveglianza di Ubi Banca. Un gesto che era «nelle cose», dopo la complessa fusione Bergamo-Brescia, e pure per l’età. Lo sostituirà Corrado Faissola, che lascia il consiglio di gestione. Trombi, classe 1923, ha iniziato la carriera nel 1945 alla Comit, dove resta fino al ’71. Ha poi rivestito incarichi di dg e ad in diversi istituti. Dalla Banca Cattolica del Veneto, dove ha lavorato alla fusione con il Nuovo Banco Ambrosiano, alla fusione tra il Credito Agrario Bresciano e San Paolo di Brescia, di cui è stato presidente.