Tronconi (Smi): servono incentivi

Fiore all’occhiello del Made in Italy, la moda fatica a riprendersi dopo i duri colpi inferti dalla crisi. Negli ultimi due anni, tra il 2008 e il 2009, hanno chiuso i battenti quasi 2.000 imprese. E gli imprenditori chiedono l’aiuto del governo per salvare un settore che ancora nel 2008 ha esportato prodotti per 41,9 miliardi, l’11,5% dell’export totale. Per il presidente di Sistema Italia Moda (Smi) Michele Tronconi, occorre rifinanziare con nuovi incentivi il credito d’imposta sulla realizzazione delle collezioni e sui campionari, con sconti pari al 10% per un valore di 80 milioni di euro. Inoltre, Tronconi ha rivelato di aver aperto trattative con il ministero dello Sviluppo anche per una «rottamazione» degli arredi tessili degli alberghi.