Troppa distanza tra studenti e politica

L’inaugurazione del nuovo anno scolastico ha portato alla luce una preoccupante distanza tra i giovani e i politici che rappresentano il mondo delle istituzioni, ossia il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il ministro Fioroni. Infatti i giovani che nel Cortile d’onore del Palazzo del Quirinale hanno messo in gioco la loro vivacità umana e le loro domande ma si sono trovati di fronte due adulti che hanno fatto loro un richiamo alla serietà e al buon senso, con punte polemiche contro quei politici che al posto di servire il bene comune amano fare le passerelle. È stata una vera e propria delusione! È incredibile che ancor oggi vi sia chi pensi di poter iniziare un anno scolastico parlando di quattro regole di buona condotta. Il discorso insomma ha lasciato a desiderare. Ciò di cui c’è bisogno per poter ricominciare e che io mi aspettavo, è una proposta che vada al cuore del desiderio della felicità degli studenti, che parli della politica come una missione che aiuta a valorizzare le persone. E bisogna spiegare che tutto questo parte innanzitutto dalla scuola, giorno per giorno.