«Troppe carie ai denti tra i piccoli lombardi»

Brutto voto in igiene dentale per gli alunni delle scuole elementari lombarde. È infatti «allarme carie» tra i bimbi, e serve un intervento preventivo fin dai banchi di scuola. La segnalazione arriva dagli odontoiatri e gli igienisti dentali della clinica odontoiatrica dell’Università di Milano-Bicocca, che dal 2002 hanno condotto in alcune scuole elementari della Lombardia uno studio «ad hoc». I risultati emersi sono preoccupanti: il 76 per cento dei bambini, infatti, necessita di una visita ortognatodontica, il 43 per cento di uno specifico trattamento, mentre il 60 per cento presenta carie dentali.
Dopo alcune lezioni-gioco per informare i bambini e i genitori sulla salute del cavo orale, però, è risultato che le mamme e i papà se informati garantiscono una migliore qualità di igiene orale ai figli e i trattamenti odontoiatrici opportuni. I risultati della ricerca, denominata «Progetto scuola», hanno perciò «dimostrato l’utilità di un intervento odontostomatologico nelle scuole».
Per questo motivo i rappresentanti di quindici poli universitari italiani si incontreranno sabato nell’aula magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, per estendere a tutta Italia il «Progetto scuola».