Troppe chiamate? Si rischia il posto

Stop all’utilizzo del cellulare aziendale «per fini personali», sport assai diffuso tra gli italiani che ne hanno uno in dotazione. A stabilirlo è la Cassazione che con la sentenza numero 15334 ha rigettato il ricorso di un operaio della Telecom Italia. L'uomo nel 2001, dopo trent'anni di lavoro nell'azienda di telefonia, si è visto recapitare una lettera di licenziamento per aver usato il cellulare aziendale in dotazione a scopi personali. La Corte d'Appello di Lecce, nel ricorso proposto dall’operaio, aveva dato ragione all'azienda ritenendo il licenziamento rientrante nella «giusta causa». Successivamente si è scoperto che a usare il cellulare era stato il figlio ventenne.