«Troppe polemiche, rinuncio al Cristo morto»

Vittorio Sgarbi, assessore alla Cultura di Milano e presidente del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Quinto centenario della morte del Mantegna, scrive la parola «fine» al capitolo Cristo Morto. Stufo delle polemiche si dichiara, infatti, «pronto a rinunciare all’opera per evitare insensate polemiche e perché il quadro non sia esposto al rischio di atti inconsulti ben più gravi che non l’inesistente rischio per il suo spostamento a Mantova». Polemiche che hanno visto protagonisti la direttrice di Brera, Luisa Arrigoni e i funzionari della Pinacoteca offesi dalle «uscite» polemiche del critico d’arte.
Sgarbi non molla però su altri fronti e chiede al ministro dei Beni culturali Francesco Rutelli di accompagnarlo in un sopralluogo nel laboratorio di restauro del San Sebastiano del Mantegna all’Accademia di Venezia.