Troppe proteste: cancellati 2 chilometri di spot

Due chilometri e mezzo di spot lungo le mura spagnole. La sponsorizzazione del restauro, buona in teoria, ha sollevato un polverone non appena mercoledì scorso è stata piazzata una fila di enormi pannelli pubblicitari. Si parlava solo di spot su ponteggi e delle cesate, ma c’è stata una «variazione» del programma. Oggi la Commissione Arredo urbano effettuerà un sopralluogo insieme all’assessore all’Arredo Urbano Maurizio Cadeo e alla Cultura Vittorio Sgarbi. Ieri il consigliere dell’Ulivo Andrea Fanzago ha presentato un’interrogazione al sindaco.
Cadeo ha preso le distanze dal provvedimento assunto dalla scorsa giunta e ordinato la sospensione delle affissioni fino a che l’Avvocatura non avrà espresso un parere: «È uno scempio, per il futuro servono regole chiare, la pubblicità non può essere così invasiva».